Gianluca – Graphic design

Nelle prossime settimane, vorremmo presentarvi alcuni dei nostri più esperti collaboratori. Vi mostreremo come ognuno di loro contribuisce con le proprie capacità e talento ad ogni fase del processo produttivo; vi renderete così conto di come viene realizzato l’abbigliamento tecnico da bici e di quanta cura del dettaglio mettiamo in ogni fase della nostra produzione.

Il primo è Gianluca Menciassi. È uno dei membri di talento del creativo team di grafici. Il suo compito non è solo quello di creare idee per le nuove collezioni, ma propone soluzioni grafiche e crea bozzetti per la realizzazione di completi personalizzati per i team.

Gianluca da Quanto tempo lavori in PARENTINI?
4 Anni.

Sei di Montopoli In Val d’Arno? Se no da quanto tempo vivi qui? Da dove vieni originariamente?
Vivo a Ponsacco in provincial di PISA.

Qual è il Tuo ruolo/lavoro in PARENTINI?
Insieme al mio collega Alessio, formiamo lo studio grafico Parentini. I nostri compiti sono molti: come la realizzazione delle bozze, nonché la progettazione degli impianti di stampa, la stampa stessa, la composizione dei cataloghi, la gestione del sito e-commerce, quella dei social, e tanto altro. La mansione a cui dedico la maggior parte della mia giornata lavorativa è indubbiamente la realizzazione degli impianti di stampa al computer. In pratica, una volta definito il bozzetto, la grafica deve essere portata a grandezza naturale e posizionata sulle varie parti che compongono l’articolo da produrre. Su una maglia, ad esempio, devo posizionare la grafica in modo corretto sul petto, sulla schiena, sui fianchi, sulle maniche, sul collo e per finire sulle tasche, prestando sempre attenzione che il risultato sia perfetto su tutte le taglie, dalla XXS alla 5XL. Solo a questo punto posso procedere con la stampa del file definitivo su di una speciale carta transfert, con l’utilizzo di stampanti professionali che utilizzano inchiostri sublimatici. Queste carte stampate verranno poi successivamente utilizzate per trasferire la grafica su tessuto.

Perché Ti piace lavorare in PARENTINI?
Ho sempre avuto interesse per la personalizzazione. Nei primi anni di lavoro mi sono dedicato molto ai gadget pubblicitari; adesso, qui da Parentini, ho scoperto che personalizzare abbigliamento sportivo mi piace anche di più. Vedere i prodotti finiti, così come li ho disegnati, mi dà una certa soddisfazione, ed incontrarli per strada indossati dai ciclisti, o vederli in tv, magari alle olimpiadi, ancora di più.

Chi è il Tuo ciclista preferito(Passato o Presente)?
Marco Pantani.

Qual è il Tuo articolo preferito nella nuova collezione Estiva? E come hai contribuito a questo?
Per questa collezione che Vi presentiamo, lo sforzo è stato veramente notevole. Sono stati progettati nuovi modelli, pensati moderni elementi grafici, studiati i colori di tendenza e disegnate numerose bozze fra cui scegliere le più efficaci. Difficilmente riesco a scegliere il mio articolo preferito, forse perché, in parte, è come se fossero tutti “figli” miei, ma credo di poter indicare la maglia “Perla” come preferita, sia in versione uomo che in versione donna. Questo disegno ha richiesto più impegno degli altri in fase di realizzazione: si basa su un pattern “tono su tono”, ossia un motivo decorativo che è possibile replicare all’infinito, creato con una combinazione di colori aventi la stessa tonalità, ma con intensità diverse. Se dovessi consigliare un colore, sceglierei senza dubbio l’azzurro “avio”, per l’originalità e per le tendenze del momento. Non posso però non citare anche la linea “Vita”, un disegno sul quale ho puntato molto già dalla precedente collezione invernale, perché ritengo che nella sua semplicità sia molto moderno e di grande impatto. Per il bambino, invece, il mio disegno preferito è il “Pirata”, che mi riporta indietro di qualche anno, a quando seguivo le grandi imprese di Marco Pantani al Giro d’Italia. Una grafica che sicuramente lo ricorda per il suo mitico soprannome.

Rispondi